PIANO TRAFFICO

XIII MUNICIPIO CONFERENZA CITTADINA SU TRAFFICO E VIABILITA’
P r e m e s s a

Osservatoriocivico13
ha elaborato, raccolto da vecchie proposte e dalle segnalazioni dei cittadini (associati e non), una serie di suggerimenti che possono aiutare almeno a ridurre i problemi del traffico cittadino. Molti dei suggerimenti qui raccolti, provengono sia dai Comitati di Quartiere, sia da sopralluoghi mirati da parte degli associati di Osservatoriocivico13. Le proposte non sono naturalmente esaustive né si intendono risolutive, ma vogliono contribuire ad aprire una vera discussione sul tema, in modo da arrivare a trovare soluzioni condivise e realizzabili. Alla Pubblica Amministrazione l’onere e l’onore di  realizzarle, mettendo contemporaneamente in atto un serio Piano di Controllo.
IL  METODO Questa relazione rappresenta appunto degli elementi di discussione. Gli interventi saranno maggiormente graditi, se mirati nel merito e soprattutto  se lasceranno elementi scritti di arricchimento del documento, anche se dedicati a punti specifici.
I L  P R O G E T T O Noi crediamo che per affrontare in modo serio i problemi della mobilità, si debba anzitutto dotarsi di un serio Progetto Complessivo   che miri ad un obiettivo finale: circolazione ordinata e veloce di persone e mezzi di trasporto pubblici e privati. Evitare assolutamente di lasciare questa tematica a provvedimenti estemporanei. Pertanto ogni intervento, anche parziale, deve essere assolutamente allineato   al “Piano complessivo Programmato”.
PROGETTO  CARTACEO Osservatoriocivico13 (compatibilmente con le risorse finanziarie)si impegna a far tradurre tutte le proposte esposte, compresi i suggerimenti di integrazione e/o modifica che perverranno dall’Assemblea, in grafici progettuali da mettere a disposizione sia delle varie Amministrazioni responsabili, sia di Comitati e cittadini che ne facciano richiesta.
IL  T U R I S M O Si tenga in considerazione anche il fatto che le varie ipotesi di sviluppo ( ad esempio il famoso Water-Front) potrebbero comportare un notevole aumento dell’afflusso di persone in questa fascia di territorio.
LINEE  GUIDA A parere di Osservatoriocivico13, sono necessarie due tipi di strategie: 1.Il miglioramento della capacità di trasporto ( quello pubblico :Roma-Lido e ATAC), la rete stradale, le aree di sosta (spostandole dalla viabilità principale a quella locale),e l’adeguamento della capacità di intersezione. 2.L’orientamento della domanda.
DA TENERE IN PARTICOLARE CONSIDERAZIONE Aumento delle aree pedonali e delle zone a traffico limitato; Fluidificazione dei percorsi dei mezzi pubblici; Parcheggi di scambio; Viabilità tangenziale (per ridurre il traffico da attraversamento); Riorganizzazione della sosta anche prevedendo, se necessario, zone a tariffazione. La assoluta necessità di controlli adeguati.
ALCUNI  DATI Estensione territoriale ca. 150 Kmq Residenti “230.000 Rete stradale “650  Km Rete stradale principale “200 Km
MOBILITA’ INVERNALE 95.000 veicoli attraversano i confini municipali (20.000 nell’ora di punta); 18.000 utenti diretti a Roma con la Met.Ro dalle 6,30 alle 8,00.
MOBILITA’  ESTIVA Incremento (domenica) del 150% sulla Litoranea e del 100% sulla Colombo; 70.000 bagnanti dalle 8,00 alle 12,00; Il 70% proviene da Roma; 10.000 usano il Trenino; 40.000 l’auto privata; 10.000 auto parcheggiano sul Litorale (8.000 sul Lungomare Toscanelli-Vespucci)
FLUSSI  VEICOLARI Inverno mattina     . . . . . . . . .25.000; Inverno pomeriggio . . . .  . . .26.000; Estate mattina . . . . . . . . . . . .35.000; Estate pomeriggio . . . . . . . . 38.000
CLASSIFICAZIONE  STRADE Il Comune di Roma classifica le strade in: Urbane di scorrimento; Urbane interquartiere; Urbane di quartiere: Urbane locali interzonali; Urbane locali.

C O N S I D E R A Z I O N I Nel XIII Municipio i circa 200 Km di strade principali sono suddivisi in circa 23 Km di scorrimento (Colombo- Via del Mare) con velocità non inferiore a 70 Kmh. 89 Km di strade interquartiere, 50 Km strade di quartiere, 60 Km di “itinerari” (es.: Vega-Casella-Orlando-Ginnasi-Vasco Gama- Marinare; oppure Pescatori-Coralli-F.Gialle-Tabacchi-Ebridi-Appagliatore). Su questi itinerari è necessario rafforzare la protezione delle intersezioni e razionalizzare la sosta. Va possibilmente revisionato il Regolamento Viario del Municipio.
PRINCIPALI  PROBLEMATICHE O S T I A Domanda di pedonalità nelle aree centrali, commerciali e sul Lungomare. Razionalizzazione della sosta su strada. Elevato carico di sosta nel periodo estivo, compromissione dei collegamenti con Roma, scarso il trasporto pubblico interzonale Problematiche entroterra
ENTROTERRA Soprattutto  carenza di collegamenti fra i vari centri abitati, basse connessioni trasversali, assenze di aree  pedonali, scarsi collegamenti con la Via del Mare
LA  SEGNALETICA La segnaletica orizzontale e verticale, va particolarmente curata ( anche con la sua manutenzione ) e immaginata diretta a cittadini provenienti da altre realtà territoriali, che sono poi quelli che generalmente la seguono con maggiore attenzione.
F A S E  E S T I V A I flussi estivi provocano forti congestioni sugli itinerari di collegamento con Roma, soprattutto nelle ore di rientro serale. Inoltre si provoca sul litorale e nell’abitato prospiciente, un insostenibile carico di sosta che produce forti interferenze anche sul traffico locale. E’ preziosa la razionalizzazione della sosta  oltre al potenziamento del trasporto pubblico. E’ molto importante  anche riorganizzare la sosta dal Lungomare Vespucci a Capocotta.
PRIORITA’  DI  INTERVENTO 1.Individuazione e realizzazione aree pedonali; 2.Itinerari ciclabili e ciclopedonali, con obbligo dei ciclisti a percorrerli; 3.Realizzazione “rondò” nelle intersezioni importanti e razionalizzazione delle stesse; 4.Potenziamento segnaletica orizzontale e verticale; 5.Riorganizzazione della sosta su strada anche con aree “a tempo”.
PERCORSI CICLOPEDONALI La realizzazione di percorsi ciclopedonali è uno dei progetti da curare. Prevederne lo sviluppo, con particolare attenzione al concreto utilizzo da parte dei cittadini, come reale alternativa all’uso dell’auto per percorsi brevi . Come già accennato, l’uso di tali percorsi (se esistenti)dovrà essere obbligatorio. Le piste CICLOPEDONALI  devono condurre verso strutture pubbliche e di servizio ( Scuole, Uffici Pubblici, Stazioni, strutture Sanitarie ) 
PER  OSTIA Eliminazione barriere architettoniche; Riduzione interferenze fra pedoni e veicoli; Adeguamento attraversamenti presso le scuole; Rendere veramente percorribili i marciapiedi. TRASPORTO  PUBBLICO 1.Reale  e rapido ammodernamento Roma-Lido con adeguamento frequenze. Oltre gli interventi programmati va studiata la possibilità di un accesso lato cimitero nella stazione di Ostia Antica ed il completamento del tratto in galleria da Acilia a C. Bernocchi. 2.Valutare seriamente l’eventuale prolungamento ferroviario fino Torvaianica. 3.Velocizzazione transito bus anche con itinerari protetti.
COLLEGAMENTO SPIAGGE In attesa di un eventuale collegamento ferroviario con le spiagge a sud della Colombo, è importante studiare un trasporto collettivo alternativo al caos automobilistico estivo: Bus navetta ? Monorotaia ?
CIRCOLAZIONE VEICOLARE Miglioramento del deflusso veicolare sugli “assi di scorrimento”; Sgombero costante della sosta di intralcio e con interventi repressivi sulla sosta in “doppia fila”. Adeguamento delle intersezioni anche mediante ristrutturazioni o nuovi impianti.
ENTROTERRA MUNICIPALE Individuazione percorsi ciclopedonali da Ostia Antica al mare; (esempio percorso ciclopedonale Stagni-Ostia A.-Ostia e da Ostia A. a Dragoncello all’interno del Parco); Eventuale sosta a tempo in piazza Gregoriopoli; Razionalizzazione intersezione Gente Salinatoria-Via del Mare-Via Ostiense (grande rotatoria); Regolamentazioni attraversamenti pedonali in Via Monti S. Paolo con eliminazione barriere architettoniche. Ed inoltre, nel dettaglio: Razionalizzazione delle intersezioni in Via Donati, Vicolo di Dragone, Via Rosmarino, Via Garessio, Via Beduschi, anche attraverso il potenziamento della segnaletica per gli attraversamenti pedonali (da illuminare presso le scuole). Attrezzaggio delle principali fermate ATAC in Via Ostiense, Via Petra, Via Donati, Via Monti S. Paolo, Via di Acilia, Via di Saponara, Macchia Saponara, Prato Cornelio.
CIRCOLAZIONE VEICOLARE Miglioramento del deflusso veicolare anche con riorganizzazione della sedi stradali, sgombero delle soste presso le intersezioni e potenziamento della segnaletica; Riorganizzazione della sosta in Piazza S. Leonardo, Largo Montesarchio e sulla Via Saponara; Realizzazione nuova strada “ Canale Palocco” sia per sgravare Macchia Saponara sia per l’accesso alla prevista nuova stazione Metro di Acilia Sud; Percorso ciclopedonale “sul” Canale Palocco; Attrezzaggio delle fermate di trasporto pubblico più frequentate nell’area Palocco, Archelao di Mileto, Piazza Antifone. Cura delle intersezioni, anche con rafforzo della segnaletica, a Macchia Saponara-V. Colombo-Via Pescatori- P. Massaruti, Difilo,Prassilla;
CRITICITA’  di Via Pindaro-Via Colombo-W. Ferrari ( sottopasso ?) …………..
CURIOSITA’ Attualmente percorrendo le complanari della Colombo e arrivando all’incrocio con Via Canale della Lingua, se si deve svoltare, si ha la sorpresa di trovarsi in un traffico a forma di 8 (otto) ! Eppure questo fatto è noto da anni. E’ necessario ampliare la carreggiata dell’incrocio.
ROTATORIE  INDISPENSABILI La realizzazione di rotatorie potrebbe rappresentare in molti casi una soluzione per gli incroci più congestionati. Ce ne sono però alcune che riteniamo indispensabili:     OSTIA ANTICA  -  PIAZZA S. LEONARDO –  MACCHIA SAPONARA (PRATO CORNELIO)- CORNELIO,ACILIA,MELLANO- REPUBBLICHE MARINARE NUOVA STAZIONE ACILIA SUD La nuova stazione è un opera ormai prioritaria. Va ovviamente servita da: 1) Grande parcheggio presso dep.ATAC 2) Sovrappasso pedonale da Dragona 3) Nuova direttrice viaria V. Saponara-V. dei Pescatori 4) Sottopasso M.Palocco- Via Dragoncello
U  R  G  E  N  Z  E ! E’ urgente e non più rinviabile “rotonda” di Ostia Antica, con la contestuale realizzazione di una “bretella” di intersezione da Via dei Romagnoli. Come è urgente un piccolo “svincolo” ( e non molto costoso ) Via delle Antille-viadotto Tabacchi, direzione Ostia Levante.
SCAVI ARCHEOLOGICI O.ANTICA Il  collegamento fra la stazione di Ostia Antica e l’ingresso agli Scavi, va del tutto riprogrammato. Non è più possibile affidarsi ad un vecchio e difficile cavalcavia, che talvolta è fonte di ironia da parte dei numerosi turisti stranieri.
CRITICITA’ Nei giorni di mercato e nelle ore di punta (S.Giorgio) tutto il traffico confluisce su Via Saponara, con continuo intasamento. Una “bretella” di collegamento Largo Bertolla-Via Morelli potrebbe in parte ovviare.
CRITICITA’ PRINCIPALE Il collegamento con Roma affidato alle sole Colombo e Via del Mare: oltre 200.000 residenti ed il flusso per il mare non possono essere sopportati da queste due sole arterie. Appare quindi indispensabile accelerare il potenziamento della Roma-Lido portandola a frequenza metropolitana e recuperare l’idea di una “metro di superfice” sulla Via Colombo.
OSTIA  =  ROMA Riconsiderare la vecchia ipotesi di unificazione Via del Mare – Via Ostiense. Si tratta certamente di un’opera costosa, ma è utile programmarla.
P A R C H E G G I Il tema dei parcheggi non è ulteriormente rinviabile. Soprattutto la zona con maggiori servizi pubblici (il centro di Ostia), in talune giornate rasenta il collasso. E’ urgente intervenire anche se mediante provvedimenti d’emergenza e lavorando concretamente su una seria programmazione. Il grave problema del parcheggio che penalizza particolarmente il centro di Ostia, confligge con la concessione di un’area pubblica (Met.Ro) di grande estensione (ex Arena Cinema Sisto) per fini commerciali a dei privati. L’area andrebbe subito recuperata e destinata a parcheggio, magari tariffato.
“PIANO”  PARCHEGGI Sarebbe attualmente allo studio un “piano parcheggi” da parte del Municipio (attualmente limitato ad Ostia, ma dovrebbe estendersi all’intero Municipio), che allo stato delle cose sembra ipotizzare: Parcheggi interrati : Vie Sommergibile,Carabelli, R.Marinare, S.Monica, Lepidio,Stazione V.,Regina P.,Promontori,G.Zerbi,E.Millo, V.le Vittoria, P.Canotti,F.Gialle. A raso: Staz.S.Polare, L.Duilio,Magellano, Staz.Colombo,Lungomare Vespucci.
LA  CIRCONVALLAZIONE Ostia è l’unica città italiana sul mare che è priva di una vera circonvallazione stradale ed è pertanto costretta a subire una sorta di “disastro ambientale”, causato dal “traffico di attraversamento”. Ed ovviamente questa situazione a sua volta compromette in modo drammatico la fluidità del traffico. Il vecchio P.R.G., aveva previsto una vera Circonvallazione Stradale: con la nascita della Riserva del Litorale e l’approvazione del Piano delle Certezze, tale ipotesi è stata depennata. Variante al P.R.G. Sarebbe almeno auspicabile che i residenti di Ostia Lido, spingessero il Comune ad adottare una “variante” al PRG, che in nome della salvaguardia ambientale del territorio cittadino, ripristini, progetti, realizzi, una grande circonvallazione , mediante la quale molti problemi di viabilità (nell’interesse dei lidensi e dei romani) troverebbero in gran parte soluzione. La “circonvallazione” fluidificherebbe” anche il traffico “da” e “per” l’Entroterra. I ponti sul Tevere Altro elemento di crisi è lo snodo del Ponte della Scafa: agli attuali problemi si aggiungerà presto un nuovo grande flusso di traffico richiamato dall’ampliamento del Porto di Ostia. Appare quindi urgente programmare e realizzare una nuova intersezione in zona, magari con una grande rotonda. Potrebbe giovare anche il nuovo ponte sul Tevere in località Dragona, che potrebbe ridurre anche la criticità del Ponte della Scafa. Va poi riportato all’odg il problema del completamento del cavalcavia di Via dei Rostri, con sbocco su Via Mar dei Sargassi (con Via del Mar Rosso, da completare al più presto) o piazza Bottero. I   “Controlli” Uno dei temi che assumono particolare importanza in merito al “governo del traffico”, è quello dei controlli e quindi dell’importanza del ruolo della Polizia Municipale. Va tenuto in particolare conto il comportamento degli automobilisti, che in numero sempre crescente, ritengono le norme della circolazione come semplici raccomandazioni ; ne sono eloquente segno soprattutto le soste: doppia, tripla fila e talvolta strisce pedonali ,marciapiedi e scivoli per disabili. Comportamenti troppo spesso impuniti.
VIGILI URBANI Il XIII Gruppo della Polizia Municipale è, al momento dello studio (maggio 2001) composto di circa 270 Vigili Urbani, anziché 340 (se il totale attuale degli agenti romani fosse ripartito in modo proporzionale). E questo senza considerare che al momento il totale della P.O. del  Corpo è “ coperta” solo all’80%.
VIGILI URBANI Questo problema d’organico viene purtroppo spesso portata a giustificazione di alcune carenze nell’espletamento delle funzioni segnalate dai cittadini. Una collaborazione maggiore fra Comitati cittadini e Vigili Urbani, potrebbe in parte sopperire a risolvere molti problemi. Ad esempio studiare assieme taluni “piani di utilizzo” darebbe certamente buoni risultati.
VIGILI URBANI Il Comune di Roma non può continuare a vedere il XIII Municipio come lontana periferia (in tema di ripartizione del personale per i Gruppi di Polizia Municipale), pensando di risolvere il problema con gli interventi del G.I.T. durante il periodo estivo. L’intervento del G.I.T. è solo un atto dovuto a seguito di una vera “invasione” del litorale, da parte degli automobilisti romani.
NOI CREDIAMO CHE L’ORGANICO DEL XIII GRUPPO DEI VV.UU. vada rapidamente portato almeno a 380 unità, per una gestione accettabile del territorio di riferimento. Nell’attesa è assolutamente necessario un Tavolo Permanente fra Comitati di Quartiere e Comando XIII Gruppo.
UNA …..IDEA  ….(buttata lì)
LA REALIZZAZIONE DI “ROTONDE” FRA ROMA E OSTIA SU VIA DEL MARE: Elimina qualsiasi barriera sia architettonica sia tra i quartieri Elimina qualsiasi tipo di viadotto o cavalcavia Elimina la necessità  di sottopassi aggiuntivi Elimina automaticamente gli eccessi di velocità Elimina la necessità di semafori Elimina le code quotidiane da e per il centro città Risolve i problemi di traffico durante la manutenzione Risolve i problemi di traffico estivi e per le ore di punta tutto l’anno Consente l’integrazione dei quartieri Consente la creazione di 30 aree (almeno) da destinare a servizi Consente la creazione di piste ciclopedonali dal centro alla litoranea ( ..e costa assai meno di costose autostrade )
LE  RISORSE  ECONOMICHE Nessuno  può nascondere che per “aggredire” con la dovuta forza i problemi posti, sono necessarie delle risorse economiche ingenti. La Pubblica Amministrazione al momento sembra non disporne. E’ tuttavia essenziale  che anche gli interventi possibili con le risorse attualmente disponibili, devono trovare una loro efficacia e quindi adottati, avendo ben chiari gli obiettivi finali, evitando quindi al massimo ogni provvedimento estemporaneo.
NUOVI INSEDIAMENTI  URBANI Non vanno consentite varianti urbanistiche nel nostro Municipio che comportano nuovi insediamenti abitativi, senza che, IN PRECEDENZA , non vengano realizzati adeguati sistemi di viabilità e/o trasporto pubblico MOBILITY  MANAGER Crediamo estremamente utile l’istituzione di una figura ( a livello dirigenziale ) incaricata del coordinamento degli interventi, del controllo circa l’efficacia degli stessi e della programmazione in materia (da sottoporre all’approvazione del Consiglio), denominata MOBILITY MANAGER. PROPOSTA  DI  GOVERNO Quanto esposto è una Proposta di Governo per il nostro territorio su Traffico e Viabilità. Nei mesi a venire, Osservatoriocivico13, in concorso con i Comitati di Quartiere, elaborerà Proposte di Governo su altri temi: il Verde, il Mare, i Lavori Pubblici. Abbiamo l’ambizione di Governare la nostra Città, per cambiarla davvero.
LA  MANUTENZIONE L’ordinaria manutenzione del manto stradale e della segnaletica, deve essere una delle priorità delle attività municipali. Il Piano degli Investimenti per nuove opere, deve assolutamente tener conto dei necessari, puntuali interventi di manutenzione delle strade e della segnaletica per le strutture esistenti.
OSSERVATORIOCIVICO13
Testo di S. Ricci – Foto di  P.Caolino


SLIDE:

Video

http://www.youtube.com/watch?v=ogWNVf2h0cs

GRAZIE ALLA POLITICA FATTA FINO AD OGGI

COMUNICATO STAMPA

OGGETTO: BARRIERE ANTI RUMORE


Costatiamo, dal servizio da voi mandato in onda nel TG del 20/03/2013, che le barriere antirumore istallate dall’ATC nel tratto vicino la stazione “STELLA POLARE” e Via Capo D’Armi, non rispecchiano, a livello estetico e funzionale, le aspettative, perché realizzate, per la maggior parte della loro estensione, da pannelli “ciechi”, che danno l’effetto di un “lungo muro”. Purtroppo, tutto ciò, si è verificato a causa della forte strumentalizzazione politica, che si è venuta a creare intorno alla vicenda, che non ha permesso nessuna mediazione con L’ATAC, perché, ovviamente, si poteva fare di meglio.
Noi dell’ O.C.13, nei diversi incontri avuti con i rappresentanti dell’ATAC, avevamo “suggerito”, come diversa ipotesi ai pannelli antirumore, l’interramento della ferrovia. Come soluzione di riserva, l’istallazione di pannelli antirumore, ma di tipo “urbano” (totalmente trasparenti) mitigati dalla vegetazione, così da evitare l’effetto “Muro di Berlino”; avevamo suggerito altri punti dove istallare le barriere perché più utili, come il tratto di Via Angelo Bertolotto dove c’è una forte densità di abitazioni, non presente nel progetto.
Ricordiamo che il Progetto delle Barriere Antirumore, è stato finanziato dalla “Giunta Marrazzo” nel 2006 con i fondi della Regione Lazio, quella stessa classe politica che le ha fortemente volute e finanziate e successivamente, alle soglie delle recenti elezioni regionali, in maniera totalmente strumentale, le ha contestate, solo per ottenere pochi consensi elettorali, senza pensare al bene dei cittadini e del nostro territorio .
LA CASTA COLPISCE ANCORA!!!!
Roma li; 21 marzo 2013 A.d.S.: Dionisio Di Lillo
Pasquale Dimitri

Countdown Elezioni

News

C.d.Q “FIAMME GIALLE”

COMUNICATO STAMPA

OGGETTO: secondo rondò del nuovo mercato di via Tolosetto Farinati

degli Uberti … e Via Mar Rosso e Via Angelo Bertolotto?

Apprendiamo che, sono partiti ieri mattina i lavori per la realizzazione del secondo rondò a servizio

del nuovo mercato di via Tolosetto Farinati degli Uberti, come annunciato dal’Assessore ai Lavori Pubblici del XIII Municipio Amerigo Olive, dichiarando che quest’opera fa parte del progetto di riqualificazione dell’intero quartiere che passa dello spostamento e dall’apertura del nuovo mercato, e che, allo stesso tempo, vede una riorganizzazione più generale della viabilità».

L’ASSESSORE, probabilmente, HA DIMENTICATO LA STRADA DI VIA ANGELO BERTOLOTTO, ormai impraticabile e pericolosa per via delle buche o forse sarebbe meglio chiamarli crateri!, e l’INCREDIBILE VICENDA, ormai decennale, DELLA RIAPERTURA DI VIA MAR ROSSO.

L’ ”O.C.13” ed il comitato di quartiere “ Fiamme Gialle” chiedono a “ Gran Voce” che vengano effettuati i suddetti interventi perché non bastano solo due rondò a riqualificare l’intero quartiere e tanto meno a riorganizzazione la viabilità del XIII Municipio!

Noi continueremo a “vigilare”!

Roma li; 8 gennaio 2013 L’A.S.: Dionisio Di Lillo

Inf : 347 54 87 846

e mail: d.dilillo@provincia.roma.it


VIA Mar Rosso
APPROFONDIMENTI
30 novembre 2012
La solita strada, bianca come il sale
Non sarà cristallino come cantava Tenco, eppure il prolungamento di via Mar Rosso è la proverbiale ‘solita strada’ il cui destino è rimasto incerto per anni, tra favorevoli e contrari alla sua riapertura…


Correva l’anno… Anni ‘92-’93. La strada che tuttora divide via Mar Rosso da via dei Pescatori, circa 100 metri di sterrato (allora) percorso dal traffico automobilistico, si presenta come un lastricato di buche che aspetta solo di essere asfaltato. La mancanza di fondi per l’asfaltatura, e la pericolosità dello stato in cui versa il prolungamento, inducono l’U.O.T. locale (Unità Organizzativa Tecnica), in accordo coi vigili urbani, a deviare il traffico su via Mar dei Coralli. Degrado e abusivismo iniziano a farla da padroni nella parte finale della strada, finché nel 1996 viene istituita la Riserva Statale del Litorale Romano, i cui confini, nel caso di via Mar Rosso, vengono definitivi attraverso aerofotogrammetrie. Nel 1997, visti gli ingorghi sempre più insostenibili in via Mar dei Coralli, viene sollecitato al Comune un finanziamento sul piano investimenti per la realizzazione dell’asfaltatura. Il progetto, che il Comune approva, prevede una spesa di circa 700 milioni di lire.


Obiettivi e contenuti del piano “Il progetto preliminare di completamento di via Mar Rosso – ha dichiarato l’architetto Marco Ischiboni, che ha redatto il piano per il XIII Municipio – è passato più volte in Commissione. L’ultima, l’estate scorsa, ha visto l’approvazione con voto favorevole con prescrizioni. I Verdi, all’epoca della presentazione del piano, avevano richiesto una modifica, che è stata mantenuta, per evitare il passaggio della strada nella zona protetta della Riserva. Il piano – ha proseguito l’architetto – si prefigge di agevolare il flusso di traffico su via Mar dei Sargassi e via dei Pescatori, mettere in sicurezza la zona dal degrado e dall’abusivismo, e riqualificare l’area che va da via Mar dei Sargassi a via Mar Rosso. La strada, inizialmente, sarà a senso unico ad entrare da via dei Pescatori, con un marciapiede a sinistra ed una pista ciclabile a destra. Il traffico sarà certamente smaltito con la riapertura del prolungamento – ha concluso Ischiboni – soprattutto per chi viene dall’entroterra e può girare subito in via Mar Rosso da via dei Pescatori, senza dover passare per via Mar dei Coralli o via Sargassi. Sarà utile anche per i mezzi di soccorso, sia dell’ospedale che dei vigili del fuoco. Quella strada potrà trasformarsi in una importante barriera antincendio per una zona a così alto rischio”.


Lavori in corso Pochi giorni fa, al termine dell’incontro tra una rappresentanza dell’Osservatorio Civico13 (favorevole alla riapertura), l’amministrazione lidense e il dirigente dell’U.O.T., si è stabilito che l’apertura partirà entro due settimane, dettagli burocratici permettendo. Saverio Di Lillo, portavoce del comitato di quartiere Fiamme Gialle e di Osservatorio Civico13, ha espresso la cauta soddisfazione del comitato, che aspetta la messa in opera del progetto da 13 anni. Progetto sostenuto fortemente per motivi di sicurezza e di tutela del degrado ambientale. “E’ una strada prevista dal PRG, che agevolerà l’accesso e l’uscita di automobilisti e mezzi pubblici, forze dell’ordine e mezzi di soccorso, sia per il versante di Ostia levante che per l’entroterra – ha dichiarato Di Lillo – A beneficiarne saranno anche le scuole, l’ospedale Grassi, la Guardia di Finanza, ed ora il nuovo mercato di via Capo Passero. La nostra lotta è sempre stata pacifica e continuerà ad esserlo, ma senza mai abbassare la guardia, tenendo sempre sotto pressione il Municipio ed il Comune di Roma”. Per quanto riguarda la riqualificazione del verde, Di Lillo rassicura: “L’ultima versione del progetto è assai ridotta rispetto alle prime, tanto che ha ottenuto il nullaosta del comitato di Riserva del Litorale Romano, con prescrizioni che verranno osservate”. Per l’avvio effettivo dei lavori, in realtà, si dovrà attendere un mese circa, dopo il rilievo strumentale della zona, che verrà effettuato nei prossimi giorni, e la stesura del progetto esecutivo da parte del Municipio. A confermarlo è di nuovo l’architetto Ischiboni, che aggiunge: “A partire dall’avvio dei lavori, ci vorranno altri mesi per portare a termine il progetto. Il prolungamento dovrebbe essere pronto entro la prossima estate”.


La posizione dei Verdi “L’apertura di via Mar Rosso è considerata un’opera di valorizzazione, ma non credo che l’asfalto possa lavorare a favore della riqualificazione di un’area verde”. E’ a partire dalla constatazione sull’impatto ambientale che l’opera avrebbe su una zona di pregio naturalistico come via Mar Rosso che Andrea Gasparini, portavoce dei Verdi del XIII, intende smontare ad uno ad uno i presunti vantaggi dell’opera. “Il beneficio sul traffico – prosegue – verrebbe vanificato perché via dei Pescatori, di dimensioni limitate, non è ampliabile. Sul tema sicurezza, inoltre, è solo riqualificando queste aree verdi, bonificandole e rendendole parte integrante del nostro stile di vita quotidiano, che si arginerebbero abusivismo e degrado. E’ l’intervento sul degrado ambientale quello che è mancato finora, la battaglia che noi abbiamo intrapreso da sempre”. La volontà che ha mosso l’amministrazione verso la realizzazione dell’opera, secondo il portavoce dei Verdi, è di diversa natura: “La mentalità dell’amministrazione dimostra di non essere molto vicina né all’ambiente, né ai residenti, che nel quadrante sono contrari. Il sospetto è che dietro la volontà di aprire questa strada ci siano altri interessi, che sembrerebbero fondati se si considerano le ultime dichiarazioni che Vizzani ha rilasciato al Messaggero in merito alla realizzazione con fondi privati dell’impianto sportivo nella zona (http://www.ilmessaggero.it/roma/cronaca/ostia_pista_da_sci_artificiale_dubai/notizie/232499.shtml, ndr)”. Esistono delle alternative al prolungamento? “Se si allargasse via Mar dei Coralli, e vi si installasse una rotatoria, il defluire del traffico sarebbe agevolato a costi ridottissimi. Lo dimostra il sistema di stop già esistente all’incrocio con via dei Pescatori”.

Per gli ecologisti, dunque, la lotta continua. Questa mattina, a partire dalle 12.00, via Mar Rosso è stata teatro di una iniziativa in cui Andrea Gasparini, insieme al presidente regionale dei Verdi Ferdinando Bonessio, sono scesi in strada a fianco dei residenti “per manifestare contro gli sprechi del denaro pubblico e per la salvaguardia dell’area”. Nel corso della manifestazione, a cui hanno partecipato, tra le altre, le associazioni Ostia in bici, Ostia che cammina e la cinofila Acque Rosse, sono state inoltre presentate parti del materiale ottenuto, a seguito di richiesta di accesso agli atti, dal XIII municipio. “Si tratta di uno storico, dagli ordini del giorno alle richieste di bonifica e degli interventi per la valorizzazione ambientale avanzate finora – ha confermato Gasparini – La nostra richiesta di accesso agli atti è volta a visionare tutte le modifiche e gli eventuali aggiornamenti sul progetto. Rimane una domanda, ovvero perché i residenti di zona non sono stati interpellati. Alla nostra iniziativa, oggi, di persone che sono scese in piazza ce n’erano parecchie”.


Simona Di Michele

COMMENTI


2 PENSIERI SU “LA SOLITA STRADA, BIANCA COME IL SALE”
Navajo il 1 dicembre 2012 alle 20:42 scrive:
La realtà, che l’apertura di via del mar rosso, pur salvando eventuali future vite in pericolo o ricucendo la viabilità e decongestionando il traffico, ….disturba proprio un esponente dei verdi che abita in loco. Probabilmente, il tizio, non ha capito che non ci sono cittadini di serie a e serie b…e sopratutto, che la città è di tutti !!…. e che se proprio ha necessità di vivere in un oasi, circoscritta a pochi eletti ed esclusiva,….se ne andasse a vivere nel deserto.

Rispondi ↓

giorgio
il 3 dicembre 2012 alle 15:10 scrive:
Stesso contrasto per i punti verdi Qualità di via Oletta, del punto verde sul canale . Sarebbero rimasti l’uno con una macchian della polizia attaccata al soffitto , l’altra un laghetto inquinante e il mondezzaio di quartiere. Anche ci fossero interessi per valorizzarre la località, ben venga qualcosa di elegante, attrattive per la città….è l’evento che fa movimento …lavoro …benessere condiviso un saluto gb




Video su Youtube

OSTIATV: MAR ROSSO

LINEE CO.TRA.L & ATAC

Linee degli Autobus
CO.TRA.L.

Linea sn
Percorso Stazione Lido Centro, P.zza
Stazione Vecchia, P.le Posta, Via delle
Baleniere, Ostia Antica, Fiumicino Via
della Scafa, Isola Sacra, Fiumicino via del
Faro, Fiumicino Via G.Giorgis, Fiumicino
Darsena

Linea sn
Percorso Stazione Lido Centro, P.zza
Stazione Vecchia, P.le Posta, Via delle
Baleniere, Ostia Antica, Fiumicino via della
Scafa, Fiumicino Aeroporto Voli Nazionali 1

Linee degli Autobus
A.T.A.C.
Linea 04
Percorso Stz. Lido Centro, pz. Stazione
Vecchia, pl. Posta, vl. Romagnoli, v.
Acilia, v. Prato Cornelio, v. Saponara,
pz. Segantini, lg. R. Villani.
Note : Alcune corse, nei giorni di
scuola, sono deviate e limitate all'Istituto
E. Berlinguer in v. Saponara.
Linea 04 B
Percorso Stz. Acilia, v. Ostiense, vl.
Romagnoli, v. Madre Colomba Gabriel
- vl. Romagnoli, v. F. Donati (rit. v. C.
Casini) - Via Bagnoletto, v. Dragone. 2
Linea 05
Percorso v. Mar Rosso, v. Fiamme Gialle, p. E.
Millo, Stz. Lido Centro, vl. Vasco de Gama, vl.
Repubbliche Marinare, v. D. Baffico.
Linea 05 B
Percorso v. Mar Rosso, vl. Promontori, p. G.
Ronca, Stz. Lido Centro, Pl. Posta, c. Duca di
Genova, v. Velieri, v. Casana, v. A. Carabelli, v.
Ebridi.
Linea 06
Percorso Stz. Lido Centro, p. G. della Rovere, v.
Pineta di Ostia, l.mare L. Catulo, v. C. Colombo,
v. Canale della Lingua, vl. Castel Porziano, v. E.
Wolf Ferrari, v. Macchia Saponara, v. Menippo.
Linea 07 Mare2
Percorso pl. A. Vespucci (st. C. Colombo), v.
Litoranea Camping, Litoranea ex dazio, Litoranea
Villaggio Tognazzi (fino altezza km. 10,5 ca)
Note : Solo nel periodo estivo.
Linea 08
Percorso v. Monti di San Paolo, vl. Romagnoli,
v. Acilia, v. Saponara, v. Macchia Saponara, v.
Casal Palocco, vl. Alessandro Magno,p. Antifane.
7
Linea 080N
Percorso Pzz.le Ostiense (Metro B), Baldelli (Metro
B), Staz.ne Magliana (Metro B - Roma Lido), Staz.ne
Vitinia (Roma Lido), Staz.ne Casal Bernocchi (Roma
Lido), Staz.ne Acilia (Roma Lido), Scavi di Ostia
Antica - Viadotto
Romagnoli, Staz.ne Stella Polare, Staz.ne Cristoforo
Colombo.
Note : Notturno. (da P.le Vespucci) 23:10, 23:50, 0:30,
01:15, 02;10, 03:25, 04:20, 05:30
(da P.le Ostiense) 22:50, 23:25, 24:00, 0:25, 01:20,
02:15, 03:30, 04:30
Linea 709
Percorso Eur Fermi, Metro B Europa/Colombo, Arte/
Aeronautica, Nairobi /Ospedale S.Eugenio,
Palazzo dello Sport, Colombo/Atlantico, Colombo/
Malafede, P.zza Eschilo, Euripide/Ermesianatte,
Bacchilide,
Ibico, Eschilo/Fonte degli Acilii Eschilo/
CentroSportivo,Eschilo/Anacreonte,
Macchia Saponara, Archelao di Mileto (Menippo,
Gorgia di Leontini/Anassarco, Gorgia di Leontini/
Apelle, Casal Palocco /Terrazze, Paniasside, Alessandro
Magno /Timocle.Corse prolungate all' Infernetto, alla
Tenuta Presidenziale di Castel Porziano ed alle scuole
di via M.Massimo 4
Linea 013
Percorso v. L. Mellano, v. Acilia, p. S.
Leonardo da Porto Maurizio, v. Daniele
da Samarate, v. F. Landi, v. E Garra, v. G.
Scartazzini, v. Pavullo nel Frignano v. B.
Daniello, v. E: Garra (rit. V. E.Garra, v. F.
Landi, v. Daniele Samarate ecc.).
Linea 014
Percorso pz. Antifane, v. Casal Palocco,
v. C. Colombo, v. Villa di Plinio, v. Castel
Fusano, v. Pescatori, v. Mar Rosso, v.
Fiamme Gialle, pz. E. Millo, stz. Lido
Centro, vl.
Vasco de Gama, vl.vl. Repubbliche
Marinare, v. Idroscalo.
Linea 015
Percorso v. Mar Rosso, v. Fiamme Gialle,
pz. E. Millo, stz. Lido Centro, vl. Vasco
de Gama, vl. Repubbliche Marinare, v.
Idroscalo.

Linea 016
Percorso v. Monti di S. Paolo, v.
Romagnoli, v. Acilia, v. F. Menzio, v.
Macchia Saponara, v. Casal Palocco, v.
Alessandro Magno, p. Antifane.
Linea 017
Percorso Staz.ne Acilia (R L)/Verbena,
Poggio di Acilia, Case Bass, Maggiorana,
Melicuccà Saracena, Olivadi, Albi/Chiesa,
Maierato/Albi, Maierato/Saracena, ;elicuccà
Maggiorana, Poggio di Acilia, Verbena,
Leonardi, Salvia/Arbore, omagnoli/verbena,
Romagnoli/Staz.ne Acilia, Staz.ne Acilia
Linea 018
Percorso pz. Umberto I, v. Chigi, v.
Micali, v. F. Bazzini, v. A. Chigi, v. Fosso
di Dragoncello, v. Pescatori, v. Castel
Fusano, stz. Ostia Antica, vl. Romagnoli,pz.
Umberto I.
Linea 061
Percorso Stz. Lido Centro, p. Giuliano della Rovere,
vl. Pineta di Ostia, v. Quinqueremi, lmr. L. Catulo,
pl. C. Colombo, pl. A. Vespucci, v. Litoranea, vl. Po
(Torvaianica), v. Litoranea alt. km. 10,030 (rit. v.
Litoranea, pl. A. Vespucci etc.
Note : Linea solo feriale. Nel periodo estivo è
deviata per lmr. Toscanelli.
Linea 062 Mare2
Percorso stz. Lido Centro, p. Stz Vecchia, vl.
Marina, lmr P. Toscanelli, lmr Duilio,
lmr L. Catulo,pl. C. Colombo,
pl. A.Vespucci(stzC.Colombo), v. Litoranea,
v. Litoranea (ex Dazio).
Note : Dopo le ore 21 alcune corse prolungate a
Grotta di Piastra. Solo nel periodo estivo.
Linea 066
Percorso Via Torcegno (Infernetto), V. di Castel
Porziano, via del Canale della Lingua, p.le A.
Vespucci (Staz.ne C.Colombo)
Linea 079
Percorso Stz. Lido Centro, v. V. Vannutelli, p. Stz.
Vecchia, v. Baleniere, vl. Romagnoli, v. Ostiense,
Cimitero Flaminio.
Note : Solo nei giorni festivi.

Linea 09
Percorso Stz. Vitinia (lg. Castel Bolognese), v.
S.Arcangelo di Romagna, v. Sarsina,v. Minerbio
(rit. V. Minerbio, v. S.Arcangelo di Romagna, v.
Sarsina, stz.Vitinia.
Note : La linea nei giorni di mercato è deviata in
andata per v. Pianoro.
Linea 010
Percorso Lido Centro, p. G. Ronca, v. Capo
Spartivento, vl. Promontori, v.Fiamme Gialle, v.
Mar dei Coralli, v. Pescatori, v. Quinqueremi, vl.
Pineta di Ostia, c. Duca di Genova.
Linea 011
Percorso p. Umberto I, vl. Romagnoli, v. G.
Fiorelli, v. Collettore Primario, v. G.Torremuzza,
vl. Romagnoli, v. Mare, v. Stz. Ostia Antica, vl.
Romagnoli, p. Umberto I.
Linea 012
Percorso v. Saracena (Centro Giano), v. Albi, v.
Ostiense, vl. Romagnoli, lg. Cesidio da Fossa, vl.
A. Ruspoli, v. V. Petra

SI RINGRAZIA L'ING. GIORGIO BERTUSI

OGNI INFORMAZIONE PUò CONTENERE IMPRECISIONI; CONFRONTARE CON SITI http://www.atac.roma.it/ E http://www.cotralspa.it/